Viaggiare


 

 

 

Vacanza natalizia in Toscana

 

Passato il Natale sono andata in Toscana, nella terra delle mie origini, 
considerando che i miei genitori venivano da San Cascian dei Bagni, 
provincia di Siena. 
Non è molto lontano da Viterbo, solo 80 km, e 90 km da Siena, 
perciò proprio al confine con il Lazio.
 E' un bellissimo paesino ai margini della Valdorcia ed è pieno di monumenti 
e luoghi di interesse. 



Ma sono soprattutto le Terme di San Casciano ad essere fantastiche!
Ci sono talmente tante sorgenti di acqua termale che le terme libere di 
San Casciano dei Bagni sono più famose del bellissimo e 
lussuoso stabilimento termale.
Le piscine termali gratuite sono quelle costruite dagli antichi  Romani 

ossia dei lavatoi in roccia con acqua calda intorno ai 40 °.
Le acque di queste terme sono veramente ricche di minerali 
e ne traggono benificio sia l'apparato respiratorio che quello locomotore.
Sono inoltre consigliate in ambito ginecologico.

Ho trascorso così due fantastici giorni tra terme, passeggiate e escursioni culinarie, 
infatti San Casciano fa parte delle Città dell'Olio, Città del Vino 
e Città della Chianina.
 Infine abbiamo pensato anche allo spirito, non solo al corpo 
e abbiamo assistito a questo fantastico concerto di Capodanno.
Daniel Rivera e Gianni Bicchierini con il loro pianofortr a quattro mani 
hanno incantato il pubblico con le musiche di Mozart, Tchaikovsky, Respighi e Liszt
all'interno della spettacolare cornice della Collegiata di San Leonardo

 ************************

  La Val Gardena

Paradiso nelle Dolomiti

Partendo da Ortisei, alle porte della Val Gardena, non puoi fare a meno di meravigliarti per le bellezze naturali della zona. Ortisei è il "capoluogo" della Val Gardena, è il paese più grande ed è bellissimo. Siamo nel cuore del regno dei Ladini, un popolo pieno di tradizioni. La lingua ladina è di un ceppo reto-romanico e si è sviluppato dopo la dominazione romana
Il nome italiano “Ortisei” deriva dal nome ladino „Urtijëi“ usato dal popolo ladino. Nella lingua ladina, tra l’altro anche la lingua ufficiale dei ladini, Urtijëi prende il nome da un antico maso (tedesco: Meierhof, latino: maiores villae) situato nel bel centro del paese chiamato „Ortiseyt“. Questo maso o meglio questo nome appare negli archivi già nel XIII secolo ed oggi costituisce il più antico maso della Val Gardena.





 




 

  ***********************

 

domenica 23 agosto 2015

Ultimi giorni di vacanza!

Ci siamo, care amiche, le nostre vacanze stanno finendo.
Tra una settimana circa si ricomincia a scuola, il 1° settembre,
e sto cercando di sfruttare al massimo questi giorni di tranquillità che sono rimasti.
Tutti ormai sapete che adoro la montagna (clicca  QUI  e QUI ) 
ma anche un po' di giorni al mare non sono da buttare via.
Siamo andati a casa di un nostro amico a Piombino e
 li vicino c'è una spiaggetta raggiungibile con la macchina
oppure possiamo prendere il sole sugli scogli sotto casa.
Stiamo trascorrendo dei giorni in completa tranquillità anche se fa ancora caldo,
 ma quest'estate è stata bollente!
 La bellezza di questa casa è che dà su un porticciolo
e si trova davanti all'Isola d'Elba.
C'è una terrazza magnifica dove noi ceniamo e durante il giorno prendiamo il sole,
 se non ci va di andare in spiaggia.
 La sera è tutta vita, mi sembra di essere tornata a qualche anno fa
quando non mi importava di tornare a casa tardi e dormire poco.
 Ma adesso bando alle ciance, vi mostro qualche foto di sera






al mattino presto

con la foschia, l'Elba si intravede appena. Ma poi con il passare delle ore
ecco


Tra qualche giorno dovrò lasciare tutto questo perchè la mia vita ( ossia l'insegnamento)
mi aspetta. 
Ciao a presto

Sara

******************************

mercoledì 12 agosto 2015

Momenti di pace e serenità!

GITA AL PASSO LAVAZE'

Il motivo per cui amo andare in montagna a trascorrere le mie vacanze 
è evidente dalle immagini che seguiranno.
Arrivo stanca morta, poi quest'anno con il caldo che ha fatto a luglio
ero veramente provata, non sopporto il caldo e non ho dormito mai e ritorno
rilassata, come si suol dire, con 10 anni di meno (magari!)
Già la prima notte ho fatto un sonno ristoratore e il giorno dopo 
mio marito ed io abbiamo fatto una gita al Passo Lavazè con mio marito. Lo conoscete?
Adesso ve lo mostro
Ecco cosa vedete da lassù

   

Ci siamo incamminati nel bosco che si vede nella foto
e cammina cammina
siamo arrivati alla Malga Alma
 E' meraviglioso, dopo aver camminato in mezzo al bosco, 
trovarsi davanti all'improvviso
la meta!
Ci siamo fermati un po' per riposare
poi un dolce 
( quelle magnifiche e deliziose torte altissime che sembrano le torte di nonna Papera)
 e un caffè e abbiamo ripreso la strada del ritorno.
Uno sguardo indietro, mio marito che mi chiama per fare una foto


 il sentiero davanti a noi

  Abbiamo fatto un incontro con la mucca e le sue sorelle
 
poi, usciti dal bosco, ecco il lago davanti ai nostri occhi
 e qui abbiamo fatto un pic-nic!
Adoro i pic-nic, ma questa è un'altra storia di cui parlerò in un futuro post.
Abbiamo trascorso una bellissima giornata 
senza stress e rumori vari, solo i muggiti delle mucche e i suoni della natura.
Ciao a presto
Sara


venerdì 14 agosto 2015

Momenti di pace e serenità II

DAL PASSO ROLLE ALLA BAITA SEGANTINI
Oggi continuo ancora a raccontarvi delle mie vacanze trascorse in montagna e 
siccome ho visitato posti bellissimi, voglio mostrarli anche a voi.
Una mattina ci siamo alzati presto e dopo colazione siamo andati al passo Rolle, 
attraverso il quale si giunge a San Martino di Castrozza. 
Il passo Rolle è alto circa 2000 metri e appena arrivi la vista ti lascia senza fiato.
Le pale di san Martino con il Cimon della Pala
svettano imperiose

Decidiamo di incamminarci verso la Baita Segantini a circa 2200m. s.l.m.
E' dura ma ce la faremo. Come vedete dalla foto, non siamo soli
anzi sembrava una via del centro di Roma!
All'improvviso ecco raggiunta la meta
Qui abbiamo mangiato le mezze penne alla trentina e lamponi caldi e gelato,
che delizia!
Poi ci siamo messi a prendere il sole con il Monte Cimon e le altre Pale davanti.
Se allungavi la mano sembrava di toccarle
invece erano distantissime perchè gli arbusti erano piccoli piccoli.
Poi siamo tornati perchè il cielo non prometteva niente di buoni e siamo andati a visitare
Moena
 Ciao a presto con una gita veramente " dolce"
Sara

 

sabato 18 luglio 2015


Aria di vacanze!

Non so se sapete, care amiche, che per me vacanze è sinonimo di montagna. 
Le Dolomiti fanno ormai parte della mia vita da circa venti anni, 
quando mio marito ed io andavamo, da fidanzati, alla scoperta di quel paradiso, 
o come dico sempre io, luogo baciato da Dio.
Sicuramente  le mie amiche trentine, Mirtilla e Cristina, sanno di cosa parlo, 
perchè il mio sogno è sempre stato e sarà vivere lì.
Mah, si vedrà!
Si sta avvicinando il momento della partenza, ma nel frattempo vorrei mostrarvi delle immagini
veramente belle e significative delle mie vacanze passate.
Le magiche dolomiti che diventano rosa quando il sole sta per tramontare





Che faticaaaaaaaaaaaaaaaa!



San Vigilio di Marebbe

San Candido

il lago di Braies

il lago di Braies, passeggiata!

Castelletto vicino a Riscone di Brunico






Brunico

Sfilata dei Vigili del Fuoco a Brunico




 

 ***********************************

lunedì 25 agosto 2014

Questa nostra tiepida estate!

Non è che ci abbia dato tanti problemi il caldo, vero amiche mie?
No, indubbiamente è un'estate tiepida, 
che si potrebbe confondere con un autunno caldo.

La nostra estate al mare!




La nostra estate in montagna!


 Ma non è certo questo il tempo che desideriamo!
Io ho sempre sofferto il caldo
ma quest'estate mi fa veramente desiderare
la calura estiva.
Dove sono le cicale che cantano tutto il giorno
e le lucciole la sera, in giardino?
E le feste in campagna?
Oddio, 
quest'anno neanche una
e se penso che tra una settimana 
è finito tutto,
si ricomincia a scuola.
L'estate, 
se la vogliamo chiamare così,
sta finendo
e non ci siamo neanche accorti del suo inizio.
Speriamo in questa ultima settimana d'agosto
e chissà se al mare
o in montagna
o semplicemente al paesello
dalle sorelle

Acquapendente visto dalla Pineta!

la festa contadina dell'anno scorso!

si possa godere di questi ultimi 
giorni di estate.



*****************************************
 

venerdì 25 aprile 2014

Un pomeriggio di Pasquetta a Genova!

Eh già, care amiche, ve lo avevo detto che quest'anno Pasquetta è stata diversa dal solito!
Non la solita gita Viterbo e dintorni, 
ma una visita ad una città che proprio non conoscevo, 
Genova!
 

Non ho mai pensato a Genova come una città bellissima, invece lo è,
c'è un'atmosfera particolare, dovuta probabilmente ai contrasti
estetico artistici, riccheza e povertà, il mare e la città.
Portali, affreschi, timpani e fregi vivono senza forzature 
e fanno da cornice a locali, pub, ristoranti e gallerie d'arte.
E' emozionante camminare per il centro storico di Genova,
via Garibaldi è stata considerata patrimonio culturale dell'umanità dall'Unesco,
e ci credo, visto i palazzi che si trovano lungo questa via.
Fu realizzata in pieno rinascimento tra il 1550 e il 1570 da Bernardino Catone da Cabio. 
Fu chiamata Strada Maggiore, Strada Nuova e poi Via Garibaldi. 
E' anche conosciuta con i nomi di Via Aurea e Rue des Rois, 
titolo datole da Madame de Stael.





 Genova vista dal belvedere




 

 




 E il mare, con il porto,l'Acquario, che sfortunatamente non ho visitato




Inoltre Genova è la città cantata da Fabrizio D'Andrè!
E' la prima cosa che mi è venuta in mente quando abbiamo deciso di andare a Genova!
D'Andrè con la sua canzone famosissima Via del Campo





Eccola

 
e questa è Porta di Vacca
d'accesso a Via del Campo.
Un tempo questa via e la via adiacente Via di Prè
era luogo di contrabbando e meretricio.
Bene, care amiche, il piccolo tour di Pasquetta è terminato, 
è stato breve ma sono rimasta completamente affascinata 
da questa città antica e "superba"

  ********************************************************

mercoledì 23 aprile 2014

Vacanze di Pasqua!

Sono ritornata ieri sera da 5 giorni di vacanze al mare, alle Cinque Terre.
Ho sempre sentito elogiare questa terra, per le sue bellezze paesaggistiche, 
ma non credevo che fosse così bella!
Sono partita il 17 aprile con mio marito e siamo andati a Monterosso
l'ultimo paese delle Cinque Terre, venendo da La Spezia,
o il primo venendo da Genova.








Poi siamo andati a Vernazza


 a Riomaggiore
 e a Manarola, il giorno di Pasqua,



Per Pasquetta siamo andati a Genova, 
ma farò un post solo per parlarvi di questa città, 
incantevole e non conosciuta come si dovrebbe.
Ieri siamo partiti 
ed ecco cosa è apparso ai nostri occhi, 
risalendo la collina e girandoci un' ultima volta
 per ammirare le bellezze che purtroppo abbiamo lasciato

Oggi sono a casa, 
con tantissime cose da fare,
 ma ho voluto farvi vedere un pezzettino della nostra meravigliosa Italia.
Non ci rimane che il paesaggio!

****************************************

lunedì 5 agosto 2013

Vacanze in Alto Adige!

Eccomi finalmente a casa! 
Durante il nostro soggiorno in Val Badia mio marito ed io 
abbiamo visto dei luoghi stupendi. Abbiamo visitato anche 3 valli adiacenti: Val Pusteria, Valle Aurina, Val Casies
Iniziamo con San Vigilio di Marebbe


 Brunico in Val Pusteria


Corvara



San Cassiano


Riscone di Brunico


Passo delle Erbe(2006 m. s.l.m.)



Lago di Braies


Lago di Anterselva



Allora, care amiche, che ne dite?
Non è proprio un Paradiso questo luogo baciato da Dio?

***************************************

domenica 26 agosto 2012

Acquapendente( VT )

Ragazze, che giornate che ho passato al  mio paesello, si proprio dove sono nata e cresciuta! E che serate! C'è la "Festa contadina" come tutti gli anni e Acquapendente in provincia di Viterbo è tutta addobbata con covoni di paglia, gallinelle di stoffa, girasoli veri e finti, papaveri ecc..In ogni angolo del paese stand da fare il botto con menù tipici delle nostre parti, e il mercatino degli hobbisti. Uno spettacolo!
cito dal regolamento preso dal sito del Comune di Acquapendente:
"Dal 21 al 24 Agosto la città di Acquapendente diventa lo specchio di un’altra epoca, trasformando Vie e Piazze caratteristiche del Centro Storico in un itinerario contornato da diorami e da mostre, arricchito con appaganti soste culinarie, dove sarà possibile gustare i “sapori di una volta” attraverso la riproposizione di ricette antiche e naturali.
Il visitatore sarà il protagonista, egli farà rivivere “l’aia”, “la cantina”, “la locanda”, “il podere”, “la festa della mietitura”, con la sua partecipazione, occupando quegli spazi e assaporando i piatti tipici fatti con le ricette di una volta, ascoltare musica, ballare.
Faranno da collegamento sul percorso una serie di stand che proporranno prodotti tipici, dell’agricoltura biologica e dell’artigianato.
Il visitatore sarà proiettato in altra epoca e avrà la possibilità anche di vedere e toccare con mano i materiali, gli strumenti, le lavorazioni che erano parte integrante di un modo di vivere, riscoprendo curiosità o particolari lavorazioni a lui conosciute.
Una Manifestazione, questa, che ha forti caratteristiche culturali e nello
stesso tempo propositive in un territorio che ancora oggi non è stato toccato dall’industrializzazione e che rappresenta ancora forti legami con il suo passato agricolo e artigianale."

   


Ed ora qualche immagine della cittadina:
1. Piazza del comune con la statua di Girolamo Fabrizio



 2. La Cattedrale del Santo Sepolcro con Cripta del IX sec.



  

3. il panorama

 Acquapendente – Veduta



**************************************************

Un viaggio in Danimarca

Care amiche, tra le svariate mete delle mie sognate vacanze c'è la Danimarca. Non ci sono mai andata ma è stata sempre una nazione affascinante per me, da quando ho letto "Il senso di Smilla per la neve" dove l'autore descrive paesaggi innevati che mi hanno entusiasmato.


Da allora sogno la Danimarca!

Cosa rende la Danimarca così speciale ai miei occhi? Non so, forse queste immagini parlano da sole





oppure la sua storia, la sua cultura. Fatto sta che ci andrei subito!

 


Copenaghen
Copenaghen è la capitale e la città più popolosa della Danimarca. È situata sulle isole Sjælland e di Amager ed è separata dalla città di Malmö, in Svezia, dallo stretto di Øresund.  
E' una piccola città, facile da girare e suddivisa in quartieri molto caratteristici. I cosiddetti laghi segnano il confine settentrionale del centro e da qui iniziano le aree residenziali di Nørrebro, Østerbro e Frederiksberg.
Copenaghen è una delle città più verdi del mondo. Centinaia di migliaia di persone girano in bicicletta ogni giorno, la qualità delle acque dei porti è cosi elevata che in molti punti puoi tuffartici e fare una nuotata, l'architettura utilizza nuove tecnologie ed è orientata alla sostenibilità. 
ALCUNI LUOGHI DA VISITARE:

I GIARDINI DI TIVOLI

I Giardini di Tivoli, o semplicemente Tivoli sono un famoso parco di divertimenti di Copenaghen, in Danimarca.



LA STATUA DELLA SIRENETTA
La statua della Sirenetta è una scultura bronzea alta 1,25 m e dal peso di 175 kg, situata all'ingresso del porto di Copenaghen, di cui è uno dei simboli.

LO ZOO DI COPENAGHEN
  

The Round Tower

osservatorio astronomico più vecchio d'Europa


Ny Carlsberg Glyptotek

museo delle arti

 

The National Museum

© Per Morten Abrahamsen
 Rosenborg Castle

Per maggiori e più approfondite informazioni andate a cliccare qui 

La Danimarca non è solo Copenaghen ma anche lo Jutland, la Fionia, la Selandia, l'isola di Bornholm, le isole Faroe. 
C'è tantissimo da vedere, peccato che manca il tempo e in questi tempi ci dovremo accontentare di una vacanza più casalinga !
Ma sognare non costa, pertanto sognamo, care amiche!
Un abbraccio a presto
Sara

 

 ********************************************

 

 

Sognando l' Olanda

Care amiche in un post precedente qui vi dicevo come mi piacerebbe tanto andare in vacanza in Inghilterra!
Oggi vorrei sognare con voi un bel viaggetto in Olanda, dove sono stata qualche anno fa con la scuola, ma che volete...SENZA ALUNNI è tutta un'altra cosa. Che dite? Si parte?
Allora partiamo...
1a meta Amsterdam
 
Amsterdam, capitale dell'Olanda, è un luogo di ritrovo ideale dove è possibile immergersi nella storia, nell'arte, nella schiuma di una birra o in uno spinello appena confezionato. La città è una perfetta miscela di vecchio e nuovo: installazioni abusive di arte radicale pendono dalle grondaie di palazzi del diciassettesimo secolo, automobili BMW cedono il passo alle biciclette e birre triplo malto fabbricate dai monaci vengono servite in caffè avveniristici in acciaio e vetro. Amsterdam abbina una dose massiccia dell'esuberanza tipica di una grande città con la dimensione umana di una cittadina; sarà sufficiente mettere il lucchetto alla vostra bicicletta nei pressi di un ponte per avere la sensazione di conoscere la città.
Amsterdam è un calderone cosmopolita che da decenni attira emigranti e anticonformisti. È una città fiorente e per i viaggiatori è molto difficile abbandonarla, a giudicare dal numero di residenti stranieri che si spostano in bicicletta come se lì fossero sempre vissuti. Amsterdam sembra trarre giovamento da questa miscela eccitante: qui è raro sperimentare la tipica stanchezza da turismo intensivo che spesso sottrae fascino alle altre città frequentate dai visitatori con lo zaino in spalla. La causa è probabilmente imputabile al fatto che la capitale è, in ogni dettaglio, la quintessenza di tutto ciò che è olandese. Tutto contribuisce all'atmosfera cittadina: l'architettura del XVII e XVIII secolo, le frotte di biciclette, i canali delimitati dagli alberi, i parchi sparsi per tutta la città e persino le strade lastricate.( preso da Lonelyplanetitalia.it)

Hoge Veluwe

 

 

Hoge Veluwe è il più grande parco nazionale della nazione e ospita il meraviglioso Kröller-Müller Museum.
  
  
Il parco ricopre 5500 ettari di terra ed è una singolare miscela di foreste e boschi, sabbie mobili e brughiere. Questa è l'unica località olandese che riesce a suscitare una sensazione di isolamento, sconosciuta in tutto il resto dell'affollatissimo paese. Nel parco scorrazzano cervi, cinghiali e mufloni. Il Kröller-Müller Museum vanta ben 278 opere di Van Gogh e una collezione meno numerosa di opere di Picasso e Mondriaan. Sul retro del museo si trova il piú grande giardino di sculture d'Europa che ospita opere di Rodin, Moore, Giacometti e molti altri.
Hoge Veluwe è raggiungibile in autobus da Arnhem, situata a un'ora di treno a est di Amsterdam. 

( preso da Lonelyplanetitalia.it)
SOUVENIR D'OLANDA
(immagini prese dal web) 

  *******************************************

 

Sognando le vacanze! In Inghilterra

Le vacanze tanto anelate ancora non sono giunte! pensavo di iniziare oggi invece devo aspettare ancora un mese, si avete capito bene ancora un mese tra i banchi di scuola, con i ragazzi che non ne possono più degli esami e la prof. anche. Allora sognamo le vacanze!
DREAMING HOLIDAYS!
Mi piacerebbe tanto fare un viaggetto a nord: Inghilterra, Olanda, Germania, Danimarca...
Iniziamo con l'Inghilterra del Nord. 
Fantastici luoghi al confine con la Scozia: Lake District!
E' una zona dove si trovano 19 laghi più grandi e alcuni piccolissimi. Il più famoso è il lago Windermere dove il poeta romantico Wordsworth amava passare lunghi periodi in tranquillità. E' qui che ha scritto la famosa poesia
DAFFODILS
Wandered lonely as a cloud 

Wandered lonely as a cloud                                                      
That floats on high o'er vales and hills,
When all at once I saw a crowd,
A host, of golden daffodils;
Beside the lake, beneath the trees,
Fluttering and dancing in the breeze.

Continuous as the stars that shine
And twinkle on the Milky Way,
They stretched in never-ending line
Along the margin of a bay:
Ten thousand saw I at a glance,
Tossing their heads in sprightly dance.

The waves beside them danced, but they
Out-did the sparkling waves in glee:
A Poet could not but be gay,
In such a jocund company:
I gazed--and gazed--but little thought
What wealth the show to me had brought:

For oft, when on my couch I lie
In vacant or in pensive mood,
They flash upon that inward eye
Which is the bliss of solitude;
And then my heart with pleasure fills,
And dances with the daffodils.
Vagavo solo come una nuvola
che nuota su alte valli e colline
quando tutt'intorno io vidi una folla,
una multitudine di narcisi dorati
vicino al lago, sotto i fiori
fluttuando e danzando nel prato.

Continuando come le stelle che brillano
e splendono nella via lattea
loro si stendevano in una linea senza fine
lungo il margine della baia
io ne vidi 10 mila in un colpo d'occhio
muovevano le loro teste in una danza allegra.

Le onde accanto a loro danzavano; ma loro
superavano le spumeggianti onde in gioia:
un poeta non poteva nn essere allegro,
in così allegra compagnia:
io guardavo e guardavo ma pensai subito
quale benessere la visione mi aveva portato:

Poichè quando mi stendo sul mio divano
apatico o di cattivo umore
loro brillano sulla memoria
che è la felicità della solitudine
e così il mio cuore si riempie di piacere
e balla con i narcisi.
Per gli  amanti della letteratura  visitate Dove Cottage, la casa del poeta William Wordsworth, e visitate Il Mondo di Beatrix Potter, che illustra la vita e le creazioni della famosa scrittrice.
 

E adesso uno sguardo al paesaggio
 qui

 



Nessun commento:

Posta un commento