sabato 29 giugno 2013

V° appuntamento "Lo sapevi che...?" Natura e Bellezza


Care amiche, siamo al nostro 5° appuntamento con la rubrica  

Lo sapevi che...?


Nella rubrica di sabato 15 vi ho parlato di come la natura ci aiuta a mantenerci belle; oggi continuerò questo discorso parlandovi delle erbe della bellezza, ma  prima parliamo di...
ABBRONZATURA
  • Lo sapevi che...? Nei secoli scorsi, fino ai primi del '900 il biancore della pelle veniva giudicato la misura di bellezza femminile( del tipo. più sei bianca, più sei bella) e le donne si proteggevano  dalla luce e dal sole?
                    qui
  • L'emancipazione della donna, i vestiti corti, i bagni di mare, propugnati dai medici salutisti che si battevano per un nuovo volto della medicina, sconvolsero in breve questo concetto. ebbe così inizio la moda della abbronzatura.
                                                     immagini prese dal web
  • L'esposizione al sole è benefica nei giusti modi e con moderazione, ma tutti sanno che può essere dannosa se si eccede . Esponendosi al sole dobbiamo tentare di raggiungere due obiettivi , uno estetico e uno salutare. Per evitare ustioni ed eritemi e ottenere un colorito uniforme e senzamacchia useremo i "protettivi"
  • Parlo di protettivi e non di filtri perchè in natura non esistono dei filtri veri e propri. i protettivi più importanti sono gli oli nobili, tra cui l'olio di noce, l'olio di cocco, l'olio di fegato di merluzzo e il burro di cacao.
                                                                    ( immagini prese dal web)
Questi oli hanno tutti un'alta penetrabilità ed ognuno di essi contiene, oltre alla base oleosa, una grande quantità di altre sostanze preziose in cosmesi e sono spesso anche di grande valore terapeutico come l'olio di fegato di merluzzo che è più usato in medicina che in cosmesi a causa del suo cattivo odore.
  • Lo sapevi che...? I protettivi devono il loro effetto filtrante soprattutto alla capacità di queste sostanze di aumentare l'idratazione della cute, ispessendone gli strati superficiali. Lo strato oleoso che rimane sulla pelle fa da specchio e respinge alcune radiazioni.
ED ORA DUE RIMEDI PER IL VISO, IL COLLO E IL DECOLTE'!
Quando ci arrossiamo troppo o i primi giorni di esposizione al sole possiamo trovare sollievo alla scottatura con questi due rimedi:
IMPACCHI LENITIVI
gr. 35 di foglie di Petasites
gr. 30 di foglie di Malva
gr. 25 di fiori di biancospino
gr.10 di chiodi di garofano
Preparate un decotto ed usatelo per impacchi sulle parti arrossate per 10-15 minuti 
DECOTTO EMOLLIENTE
gr.20 di radice di gramigna
gr.20 di radice decorticata di Altea
gr.30 di foglia di Piantaggine
gr.30 di petali di rosa
Preparate un decotto ed usatelo tiepido per impacchi e bagni.
Serve per ridare morbidezza alla pelle dopo l'abbronzatura, per mantenere morbidile ginocchia e i gomiti.
  • Lo sapevi che...?  Il decotto si prepara versando una miscela di erbe nell'acqua, appena questa inizia a bollire e non bisogna mai usare recipienti di metallo non smaltato. Le dosi: 4 cucchiai di miscela in un litro d'acqua. 
Come sapete gli oli nobili si estraggono da piante che vengono usate in cosmesi anche pe altri componenti. Stessa cosa per le piante officinali.
Le piante officinali entrano a far parte di molti prodotti cosmetici, ma le preparazioni estemporanee ossia quelle fatte da noi al momento dell'uso, anche se richiedono un poco di tempo e pazienza, hanno spesso effetti migliori. In primo luogo perchè potremo scegliere quelle più adatte alla nostra pelle e ai nostri bisogni del momento, poi perchè non contengono sicuramente conservanti e in ultimo, ma non meno importante, perchè gli impacchi, i bagni, gli impiastri hanno spesso reazioni che non si possono ottenere con creme ed emulsioni.
ED ORA ALCUNE RICETTE PER LA BELLEZZA
Iniziamo con delle maschere di bellezza
  Maschera di bellezza:
si ottiene mescolando un cucchiaio di miele, uno di latte e uno di farina 00, si tiene sul viso 20 minuti e poi si sciacqua con abbondante acqua tiepida.

******************************
Maschera antirughe di Franca(mia sorella)
Indicata per le prime rughe
Ingredienti
cucchiaio di miele + tuorlo d'uovo 

 Preparazione
Mescolare insieme miele e tuorlo.
Applicare la maschera e lasciare riposare per 20 - 25 minuti.
Dopo il tempo di posa risciacquare il viso con acqua tiepida.

 ********************************
          Maschera idratante e nutriente                                            

Questa maschera è ideale per chi ha la pelle secca e disidratata

Ingredienti

1/2 vasetto di yogurt intero
1/2 bicchiere di miele.
Preparazione

Mescolare insieme lo yogurt il miele.
Applicare il composto sul viso (lasciando gli occhi scoperti) e lasciare in posa per 15 - 20 minuti.
Togliere la maschera con una spugnetta inumidita e risciacquare il viso con acqua tiepida.
Infine applicare il tonico

    ***********************************
Maschera rassodante
Questa maschera è indicata per pelli miste

Ingredienti

Un uovo
Preparazione

Prendere l'uovo e separare il tuorlo dall' albume:
Prendere due ciotole e sbattere i due ingredienti separatamente.
Applicare l'albume su fronte, naso e mento e le parti più soggette a sebo.
Mettere sulle guance il tuorlo.
Lasciare riposare la maschera per 15 minuti quindi togliere il tutto con una spugna inumidita. Sciacquare la faccia con acqua tiepida e applicare il tonico.

***************************************
            Maschera sgrassante
Questa maschera è ideale per chi ha la pelle grassa

Ingredienti

Lievito di birra + acqua
Preparazione

Far sciogliere un cubetto di lievito di birra in acqua fredda fino ad ottenere un impasto cremoso.
Applicare la maschera su viso e collo e lasciare in posa per 15 - 20 minuti
Levare il composto con una spugna inumidita e sciacquare bene la faccia con acqua tiepida.
Applicare un tonico e una crema per pelli grasse.

***********************************
  Maschera astringente
Ideale per la cura dei brufoli

Ingredienti
1/2 limone spremuto
1/2 vasetto di yogurt magro
Preparazione
Mescolare in una scodellina lo yogurt magro e il limone.
Applicare la maschera e lasciare riposare per 20 - 25 minuti.
Dopo il tempo di posa risciacquare il viso con acqua tiepida.



**********************************************
Prima della maschera di belleza adatta alla propria pelle, suggerisco un peeling. Eccone di due tipi:
Scrub viso ad azione esfoliante(1)
Elimina le impurità e le cellule morte della pelle

Ingredienti

Olio d'oliva + farina d'avena
Preparzione

Amalgamare, in una scodellina, l'olio d'oliva e la farina d'avena e stendere sul viso.
Massaggiare per 2 minuti,con movimento rotatorio dei polpastrelli, sopratutto su mento, fronte , gote e naso.
Levare il composto con una spugnetta inumidita, passare un tonico e poi mettere la crema idratante.


"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
Scrub viso ad azione esfoliante(2)

Ingredienti

bicarbonato, miele o limone,acqua

Preparzione

Preparare una pappetta con il bicarbonato e l'acqua. Aggiungere il miele se lo fate d'estate o un goccio di limone se lo fate d'inverno.

Massaggiare per 2 minuti,con movimento rotatorio dei polpastrelli, sopratutto su mento, fronte , gote e naso.
Levare il composto con una spugnetta inumidita, passare un tonico e poi mettere la crema idratante.

""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

Siamo alla fine di questa puntata e vi ricordo che se volete saperne di più sui consigli di bellezza , potete consultare la pagina con questo titolo su questo blog ( la trovate sotto l'intestazione). Inoltre vi ricordo che il prossimo appuntamento e per il 13 luglio e vi parlerò di tutt'altro argomento.
Grazie, care amiche, per avermi seguito e spero di aver stimolato la vostra curiosità.
Abbracci a tutte!
Sara



venerdì 28 giugno 2013

Ultime creazioni prima delle vacanze!

Care amiche ecco qua le mie ultime creazioni, dico ultime perchè adesso sono veramente oberata di lavoro, sia per la scuola che per casa perchè la prossima settimana gli operai iniziano la ristrutturazione e dobbiamo sgomberare le stanze. Sigh! Povera me!
Ma bando alle ciance adesso vi mostro quello che sono riuscita a fare in questi giorni.



Ancora collane e bracciali, ebbene sì, mi è presa la mania dei gioielli fatti con la fettuccia.
Che ve ne pare?
A presto
Sara

giovedì 27 giugno 2013

Sognando l' Olanda

Care amiche in un post precedente qui vi dicevo come mi piacerebbe tanto andare in vacanza in Inghilterra!
Oggi vorrei sognare con voi un bel viaggetto in Olanda, dove sono stata qualche anno fa con la scuola, ma che volete...SENZA ALUNNI è tutta un'altra cosa. Che dite? Si parte?
Allora partiamo...

1a meta Amsterdam
 


Amsterdam, capitale dell'Olanda, è un luogo di ritrovo ideale dove è possibile immergersi nella storia, nell'arte, nella schiuma di una birra o in uno spinello appena confezionato. La città è una perfetta miscela di vecchio e nuovo: installazioni abusive di arte radicale pendono dalle grondaie di palazzi del diciassettesimo secolo, automobili BMW cedono il passo alle biciclette e birre triplo malto fabbricate dai monaci vengono servite in caffè avveniristici in acciaio e vetro. Amsterdam abbina una dose massiccia dell'esuberanza tipica di una grande città con la dimensione umana di una cittadina; sarà sufficiente mettere il lucchetto alla vostra bicicletta nei pressi di un ponte per avere la sensazione di conoscere la città.
Amsterdam è un calderone cosmopolita che da decenni attira emigranti e anticonformisti. È una città fiorente e per i viaggiatori è molto difficile abbandonarla, a giudicare dal numero di residenti stranieri che si spostano in bicicletta come se lì fossero sempre vissuti. Amsterdam sembra trarre giovamento da questa miscela eccitante: qui è raro sperimentare la tipica stanchezza da turismo intensivo che spesso sottrae fascino alle altre città frequentate dai visitatori con lo zaino in spalla. La causa è probabilmente imputabile al fatto che la capitale è, in ogni dettaglio, la quintessenza di tutto ciò che è olandese. Tutto contribuisce all'atmosfera cittadina: l'architettura del XVII e XVIII secolo, le frotte di biciclette, i canali delimitati dagli alberi, i parchi sparsi per tutta la città e persino le strade lastricate.( preso da Lonelyplanetitalia.it)

Hoge Veluwe

 

 

Hoge Veluwe è il più grande parco nazionale della nazione e ospita il meraviglioso Kröller-Müller Museum.
  
  

Il parco ricopre 5500 ettari di terra ed è una singolare miscela di foreste e boschi, sabbie mobili e brughiere. Questa è l'unica località olandese che riesce a suscitare una sensazione di isolamento, sconosciuta in tutto il resto dell'affollatissimo paese. Nel parco scorrazzano cervi, cinghiali e mufloni. Il Kröller-Müller Museum vanta ben 278 opere di Van Gogh e una collezione meno numerosa di opere di Picasso e Mondriaan. Sul retro del museo si trova il piú grande giardino di sculture d'Europa che ospita opere di Rodin, Moore, Giacometti e molti altri.
Hoge Veluwe è raggiungibile in autobus da Arnhem, situata a un'ora di treno a est di Amsterdam. 

( preso da Lonelyplanetitalia.it)
SOUVENIR D'OLANDA


(immagini prese dal web)


martedì 25 giugno 2013

Linky Party di Calendula e Camomilla e Giveaway di Diario di una Creamamma

PARTECIPO CON VERO PIACERE ALLE INIZIATIVE DI
  • CALENDULA E CAMOMILLA PARTY- FAI CONOSCERE IL TUO BLOG!!
  • Partecipo anche al Giveaway del blog"Diario di una Creamamma"



Partecipate numerosi, scade l'8 luglio!
 Ciao a presto
Sara


Mani in Pasta? Ebbene si!!!




Finalmente ho portato a termine il progetto ideato per questo mese da Simona del nostro gruppo Mademoiselles des Ideés. Devo dire che non è stato facile decidere cosa fare, perchè avevo qualche ideuccia, poi ho deciso di tener fede al titolo del mio blog Maryanne, cucito creativo e non solo  ed ho optato per il cucito creativo. Che cosa?
Un sacchetto portapane con ricettina inclusa!
Andiamo a vedere come ho fatto:
1. ho comprato due strofinacci da cucina, ma io l'ho usato uno solo


2. ho preparato tutto l'occorrente: filo da imbastire, ago ditale, forbici, filo blu per cucire a macchina, fettuccia bianca e filo da ricamo

3.Poi ho cucito a macchina prima le due estremità laterali e poi il fondo. Cucendo ho cambiato colore del filo,  ho usato il filo bianco perchè quello blu si vedeva troppo.

 4. ho cucito l'estremità superiore per inserire poi la fettuccia


5. ho usato una spilla per poter far scorrere meglio la fettuccia dentro il bordino superiore

 ed ecco il risultato


6.poi ho iniziato a ricamare( premetto che è la prima volta che mi dedico al ricamo, pertanto siate clementi!)


 7. ho poi ricopiato una ricetta di mia nonna su come fare il pane alle olive, l'ho un po' aggiustata perchè l'originale non si capisce bene, ma l'ho fatta, e credetemi, è buonissimo!





8. ed ecco il risultato finale. Che ne dite? Può essere un regalino utile in cucina?
Ed ecco l'elenco delle Mademoiselles, andate a visitare anche gli altri blog, rimarrete stupiti!

 
Iocontemporanearetrò http://iocontemporanearetro.blogspot.it/
IlBrucoFurci http://ilbrucofurci.blogspot.com/
La Pansè di Mary http://ifollettidilagoncill.blogspot.it/
 L'Arte Creativa A Lucia http://luci-artecreativa.blogspot.it/
L'Officina di un sogno http://lofficinadiunsogno.blogspot.it/
Le decorazioni di Glee http://ledecorazionidiglee.blogspot.it/
Le Idee di Papilio http://leideedipapilio.blogspot.it/

Made in Bottega  http://www.madeinbottega.com/
Magic-bus http://magicbusmodena.blogspot.it/
Maison Chic Rose http://chic-rose.blogspot.it/
Maryanne: cucito creativo e non solo http://sadioni.blogspot.it/
My New Old Life http://my-new-old-life.blogspot.it/
Shabby Style http://shabbystyle-simona.blogspot.it/
Vane Shabby Shopper http://vane-shabbyshopper.blogspot.it/
Vivre Shabby Chic http://www.vivreshabbychic.com/

 

 



 Le creazioni Mademoiselles des Ideés sono in vendita! 
 Parte del ricavato servirà per aiutare i cani/gatti randagi e abbandonati per l'acquisto di pappe specifiche e cure veterinarie che purtroppo sono all'ordine del giorno.Tutto è nato perchè Viviana (del blog Chincaglierie e Fronzoli) è una volontaria in un Rifugio di cani e gestisce e segue diverse colonie feline adoperandosi di tanto in tanto di creare oggetti da vendere per poi poter offrire un aiuto monetario per questi animali. E così a Serena delle Idee di Papillo è venuto in mente l'idea di mettere in vendita le nostre creazioni per un aiuto solidale.

Chiunque volesse contribuire non esiti a chiedere informazioni qui scrivendo fra i commenti oppure nella nostra pagina di facebook
Un grande abbraccio
Sara

mercoledì 19 giugno 2013

Portatovaglioli veloce veloce

Care amiche domenica prossima festeggeremo il compleanno di mio marito in montagna, sui Monti Cimini, perchè qui a Viterbo si suda sia di giorno che di notte 
( a proposito ho passato la notte tra la cucina e la terrazza). 
Torniamo a noi, farò un pranzo per parenti e amici, circa 30 persone, e ho pensato di fare pietanze che potessero essere buone anche fredde ( eccetto il primo, ossia le lasagne che servirò personalmente con l'aiuto delle mie sorelle). 
Per il resto gli ospiti si serviranno da soli, per cui ci sarà un tavolo con le pietanze, le bibite, i piatti, le posate i bicchieri...e altri tavoli dove potranno comodamente mangiare. Ma mi manca qualcosa... Un PORTATOVAGLIOLI!!!
Non mi andava di comprarlo perchè ho pensato che potevo farlo da sola e così è stato.
Ho preso un cestino di plastica della frutta
 dei tovaglioli di carta verdi, perchè la tovaglia e i bicchieri saranno verdi, invece i piatti e le posate saranno bianchi
 un nastrino che mi piace tantissimo per il colore e per i pois
 la colla a caldo e il gioco è fatto
 Che ne dite?
 Semplicissimo e se domenica si rovina si può sempre buttare via perchè è economicissimo!

martedì 18 giugno 2013

Da Google reader a Bloglovin'




Care amiche, avete letto il post di Alex C'è crisi, C'è crisi (qui) ?
Ci insegna come fare a trasferirci da Google reader a Bloglovin' perchè il 1° luglio Google reader chiude i battenti.
Nel frattempo invito tutti i miei followers a seguirmi anche su Bloglovin 
cliccate sulla sidebar dove trovate seguimi su Bloglovin'
e il gioco è fatto!
Un Bacione
 Sara

lunedì 17 giugno 2013

Sognando le vacanze!

Le vacanze tanto anelate ancora non sono giunte! pensavo di iniziare oggi invece devo aspettare ancora un mese, si avete capito bene ancora un mese tra i banchi di scuola, con i ragazzi che non ne possono più degli esami e la prof. anche. Allora sognamo le vacanze!
DREAMING HOLIDAYS!
Mi piacerebbe tanto fare un viaggetto a nord: Inghilterra, Olanda, Germania, Danimarca...
Iniziamo con l'Inghilterra del Nord. 
Fantastici luoghi al confine con la Scozia: Lake District!
E' una zona dove si trovano 19 laghi più grandi e alcuni piccolissimi. Il più famoso è il lago Windermere dove il poeta romantico Wordsworth amava passare lunghi periodi in tranquillità. E' qui che ha scritto la famosa poesia
DAFFODILS
Wandered lonely as a cloud 

Wandered lonely as a cloud                                                      
That floats on high o'er vales and hills,
When all at once I saw a crowd,
A host, of golden daffodils;
Beside the lake, beneath the trees,
Fluttering and dancing in the breeze.

Continuous as the stars that shine
And twinkle on the Milky Way,
They stretched in never-ending line
Along the margin of a bay:
Ten thousand saw I at a glance,
Tossing their heads in sprightly dance.

The waves beside them danced, but they
Out-did the sparkling waves in glee:
A Poet could not but be gay,
In such a jocund company:
I gazed--and gazed--but little thought
What wealth the show to me had brought:

For oft, when on my couch I lie
In vacant or in pensive mood,
They flash upon that inward eye
Which is the bliss of solitude;
And then my heart with pleasure fills,
And dances with the daffodils.


Vagavo solo come una nuvola
che nuota su alte valli e colline
quando tutt'intorno io vidi una folla,
una multitudine di narcisi dorati
vicino al lago, sotto i fiori
fluttuando e danzando nel prato.

Continuando come le stelle che brillano
e splendono nella via lattea
loro si stendevano in una linea senza fine
lungo il margine della baia
io ne vidi 10 mila in un colpo d'occhio
muovevano le loro teste in una danza allegra.

Le onde accanto a loro danzavano; ma loro
superavano le spumeggianti onde in gioia:
un poeta non poteva nn essere allegro,
in così allegra compagnia:
io guardavo e guardavo ma pensai subito
quale benessere la visione mi aveva portato:

Poichè quando mi stendo sul mio divano
apatico o di cattivo umore
loro brillano sulla memoria
che è la felicità della solitudine
e così il mio cuore si riempie di piacere
e balla con i narcisi.

Per gli  amanti della letteratura  visitate Dove Cottage, la casa del poeta William Wordsworth, e visitate Il Mondo di Beatrix Potter, che illustra la vita e le creazioni della famosa scrittrice.


 

E adesso uno sguardo al paesaggio

 qui



Immagini prese dal web

sabato 15 giugno 2013

Rubrica " Lo sapevi che...?" IV° appuntamento!


Eccoci, care amiche, al 4° appuntamento con la rubrica Lo sapevi che...?

Oggi non parleremo più di giardinaggio ma di un argomento che ha sempre a che fare con le piante. Vi parlerò di 
Natura e Bellezza!
  • La bellezza è armonia e come tale è salute. Un'espressione ridente, occhi luminosi,una pelle elastica e trasparente rendono bello qualsiasi viso, a tutte le età.
  • la consapevolezza di sè, aver cura quotidiana della propria salute fisica e spirituale, tutto questo è la vera fonte di bellezza, qualsiasi sia la propria struttura fisica.
Lo sapevi che...? La bellezza vera, quella fatta di salute e armonia, non teme il passare degli anni? Che dobbiamo cercare l'eterna giovinezza dentro di noi, poichè uno spirito sereno e indomito non invecchia?
Un grandissimo aiuto alla nostra bellezza viene dalle piante.
Lo sapevi che...? Il sapone, le creme che usiamo devono cambiare a seconda delle stagioni.
  • La scelta delle creme e dei saponi è prima di tutto individuale, non è detto che una crema che fa bene alla tua pelle faccia bene anche alla mia! Ma la regola generale è che quando fa caldo dobbiamo usare creme meno grasse, ma più idratanti, delicate, a rapido assorbimento, per non impedire la traspirazione. 
  • Le creme dovrebbero essere proporzionalmente più grasse in rapporto al freddo: gli Eschimesi si spalmano il viso con spessi strati di grasso di foca per proteggerlo dal gelo polare!
  • Durante l'inverno andranno bene creme con ginseng, eleutorococco( vedi immagine sotto), la stella di sera, il fieno greco, l'ortica, nei loro principi attivi che andranno sostituiti in estate e nei climi caldi con creme che contengono l'amamelide, la camomilla, la calemdula, che sono idratanti ed emolienti. 
  •  I saponi vanno scelti seguendo lo stesso criterio: quelli invernali devono essere a base di oli vegetali (d'oliva, di cocco, di mandorle, di germe di grano, di stella di sera) per non togliere alla pelle la protezione grassa che le è necessaria. In estate li sostituirete con saponi alla calendola o alla lattuga. Per le pelli molto grasse o acneiche sono adatti i saponi all'argilla.
  •  LA PULIZIA DEL VISO 
  •  Lo sapevi che...? il latte e le creme detergenti servono solo per sciogliere il trucco, ma dopo l'applicazione datevi una bella insaponata al viso con il sapone giusto e sciaquate abbondantemente. Usate una salvietta di spugna ruvida o un quando di spugna ruvido, quando risciacquate per praticare un massaggio che vivificherà la cute con maggior apporto di sangue. Applicate una buona crema nutriente fatta a casa e avviatevi ad un buon sonno ristoratore.
Ed ora alcune "ricette di bellezza"
  •  Struccante fai da te

Se hai 5 minuti a disposizione puoi realizzare un economico e valido struccante fai da te. Ti servono:
  •  200 ml di acqua di rose, 
  • 2 cucchiai di olio di mandorle dolci 
  • 1 cucchiaio di olio di ricino. 
Metti tutto in un flacone e scuotilo bene prima dell'uso, in modo da emulsionare olio e acqua. Poi usa un batuffolo di cotone per stendere lo struccante sul viso e risciacqua bene. Se ti piace l'idea del fai da te, dai un'occhiata anche alle ricette per un latte detergente naturale.
  • Latte detergente  
 Latte Detergente alla Panna e Mandorle per Pelle Delicata
Ingredienti:
  • 50 ml di latte intero
  • 2 cucchiai di panna fresca da cucina
  • 2 cucchiai di farina di mandorle
Preparazione:
Mescola gli ingredienti fino a formare una cremina, aggiungendo altra farina di mandorle se il composto è troppo liquido. Stendi sul viso con le dita, massaggiando la pelle, e rimuovi con un batuffolo di cotone, poi sciacqua bene con acqua tiepida. Conserva il composto in frigo, si conserva per circa 5 giorni.

Latte Detergente per Pelle Grassa
Ingredienti:
  • 125 ml di yogurt magro
  • 1 cucchiaino di olio di jojoba
  • 1 cucchiaio di menta fresca tritata
  • 1 cucchiaio di ortica essiccata
Preparazione
Mescola con cura gli ingredienti fino a formare una cremina piacevole e compatta. Stendi sul viso con un massaggio circolare e rimuovi con un batuffolo di cotone, poi sciacqua bene con acqua tiepida. Conserva il composto in frigo e utilizzalo entro una settimana.
  • Crema fatta a casa 
  Crema idratante alla rosa  ( presa dal blog dell'amica blogger MAGHELLA DI CASA)  qui

-30g di olio di mandorle dolci (io utilizzo quello biologico che è indicato anche per uso interno)
-1 cucchiaino di cera d'api
-30g di acqua distillata
-25 gocce di olio essenziale di rosa

Ho riscaldato l'olio e la cera a bagnomaria sino a che quest'ultima non si è sciolta.
Prendere una frusta elettrica (quella per montare a neve le chiare d'uovo) e 'montare' l'olio e la cera aggiungendo a poco a poco l'acqua distillata riscaldata e portata alla stessa temperatura degli oli.
Continuare sino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.
Aggiungete infine le gocce di olio essenziale mescolate un'ultima volta e
riponete in un contenitore.
Conservata al fresco si mantiene per due mesi circa.
  • Il sapone è più difficile e laborioso da fare, ma se avete voglia e tempo, ecco come fare: comprate 1 confezione di scaglie di sapone di marsiglia  e fatele sciogliere a bagno- maria aggiungendo un po' di acqua o latte. Aggiungere oli essenziali e versare negli stampi. In questo caso il sapone può essere utilizzato subito.
  • Lo sapevi che...? Il sapone di Marsiglia è composto dal 72% di olio di oliva. Non si tratta dell'olio che usiamo in cucina, ma quello della seconda spremitura.
E adesso una ricettina pe un sapone veloce veloce:
 Sapone fatto a casa alle erbe aromatiche e limone 
(ricetta presa dal web)
  • comprate la glicerina trasparente per sapone e fatela sciogliere in un pentolino
  • prendete il rosmarino, la menta e il timo, lavate e triturate  le foglie con il frullatore
  • grattugiate la buccia di due limoni  e unie i due composti alla glicerina sciolta leggermente raffreddata
  • versare il composto nei contenitori, lasciate raffreddare  e mettere nel freezer per un'ora.
Care amiche anche per oggi è tutto, continueremo questo discorso nella prossima puntata, il 29 giugno.

Vi aspetto, anche se siete in vacanza!

venerdì 14 giugno 2013

Pro-memoria, sole e relax!



 Care amiche ho finalmente trovato un attimo di tempo da dedicare a voi, ma giusto un attimo perche oggi pomeriggio si ricomincia con gli impegni scolastici. Uffa! dico io ma so che non sono la sola in questo mondo di blogger, ci siete tante che sapete bene di che cosa sto parlando.
Non ci lamentiamo, almeno noi ce lo abbiamo un lavoro! Allora come diceva non mi ricordo chi "ce tocca lavorà".E allora lavoriamo!
Tornando a noi...
Domani uscirà la IV puntata della rubrica "Lo sapevi che..." che parlerà di ....Non ve lo dico perchè altrimenti rovino la sorpresa.
Vi aspetto domani  come al solito!
Buon fine settimana di sole e relax.